Il sito web del Liceo "Battaglini" utilizza i cookie. Visitando il sito si autorizza l'impiego di cookie.

Liceo Scientifico di Stato 'Giuseppe Battaglini' - Taranto

MAD FOR SCIENCE: IL BATTAGLINI TRA I FINALISTI

Mad-for-Science-LOGO.jpgUn laboratorio di ricerca per un progetto didattico-scientifico tra i migliori d’Italia.

C’è anche la Puglia tra le regioni d’Italia da cui provengono i licei finalisti che si contenderanno i premi (50.000 Euro, 25.000 Euro e 10.000 Euro) da investire nel proprio laboratorio di ricerca. E… guarda guarda: il liceo pugliese è proprio il Battaglini di Taranto, che ‪il 22 maggio prossimo, a Torino, punterà alla vittoria nella terza edizione, la prima nazionale, del Concorso “Mad for Science”.

L’iniziativa, promossa dal gruppo DiaSorin tra tutti i Licei Scientifici italiani, mette in palio premi in denaro per il rinnovamento del laboratorio di scienze della propria scuola, chiedendo ai partecipanti di elaborare cinque esperienze didattiche laboratoriali coerenti con gli Obiettivi 13, 14 e 15 per lo Sviluppo Sostenibile della “Agenda 2030” promossa dall’ONU e di progettarne l’implementazione nel laboratorio della scuola.

La DiaSorin è leader mondiale della diagnostica di laboratorio, specializzata nei segmenti immunodiagnostici e di diagnostica molecolare. Da oltre cinquant’anni il gruppo sviluppa e produce test diagnostici, sostenendo attività cliniche di laboratorio, fornendo soluzioni innovative, completamente automatizzate e standardizzate. Il concorso “Mad for Science” rientra tra gli investimenti del gruppo in ricerca e sviluppo, per offrire un alto livello di innovazione, utilizzando una esperienza altamente distintiva nel settore.

I progetti che concorrono nel “Mad for Science” riguardano iniziative volte a promuovere azioni per combattere il cambiamento climatico, conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile e proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre.

Gli otto licei ammessi quest’anno alla finale del Concorso hanno basato il proprio lavoro su otto temi specifici, relativi agli obiettivi della “Agenda”, che vanno dall’allarme smog alla decarbonizzazione, dalla biodiversità come fattore di riduzione degli inquinanti al problema delle microplastiche…

Liceo Battaglini, che si avvale del percorso di sperimentazione didattica della Biologia con curvatura biomedica, ha proposto un programma sull’uso sostenibile del fosforo, componente indispensabile in ambito agricolo, per garantirne la disponibilità per le generazioni future.

Carlo Rosa, CEO DiaSorin, ha così commentato: “La qualità di tutti i progetti presentati quest’anno è stata di livello altissimo, a testimonianza di quanto avevamo già intuito durante le scorse edizioni e cioè che presso il corpo docente italiano esistono competenze che meritano di essere sempre più sostenute ed incoraggiate. I quaranta ragazzi ed i loro professori che si sfideranno nella fase finale del Concorso rappresentano, inoltre, uno spaccato di eccellenza dell’Italia intera, a dimostrazione che l’interesse e l’attrattiva nei confronti del mondo della scienza e della ricerca non conoscono confini”.

La Giuria chiamata a proclamare i vincitori è composta da illustri rappresentanti del mondo accademico, scientifico, della comunicazione e delle imprese: Francesca Pasinelli, direttore generale di Telethon e presidente di Giuria della finale; Mario Calabresi, giornalista e scrittore italiano; Gaetano Manfredi, rettore dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Andrea Salonia, professore ordinario presso l’Università “Vita-Salute San Raffaele” di Milano e scrittore; Elena Zambon, presidente della Zambon S.p.A.

I primi due licei classificati verranno premiati con l’implementazione del biolaboratorio (per un valore massimo rispettivamente di 50.000 euro e 25.000 euro) e la fornitura dei relativi materiali di consumo (fino a un massimo rispettivamente di 5.000 euro e 2.500 euro all’anno, per 5 anni a partire dall’anno 2019). La Giuria assegnerà anche un Premio Speciale di Comunicazione del valore di 10.000 euro per l’acquisto di materiale vario da laboratorio al team che - tra gli otto finalisti - si sarà distinto per la qualità della presentazione e le competenze di public speaking.

Tutte le fasi e i momenti di avvicinamento alla finale del ‪22 maggio possono essere seguiti sulla pagina Facebook “Mad For Science by DiaSorin” e sul profilo Instagram madforsciencebydiasorin attraverso gli hastagh #madforscience2019 e #madforsciencebydiasorin. Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti: www.madforscience.it e www.diasorin.com.

La finale del Concorso si svolgerà a Torino ‪il 22 maggio prossimo, presso le Officine “Grandi Riparazioni”, con inizio ‪alle ore 8.45 del mattino. A condurre i lavori la giornalista di Sky ‪TG24 Raffaella Cesaroni.

Un GRAZIE alla prof.sa Rosa Lo Noce e un grande IN BOCCA AL LUPO alla giovanissima delegazione dei nostri studenti della classe 3^B: Sara Boccardi, Ginevra Della Rocca, Santo Dono, Matteo Grandinetti e Paola Vozza - per la elaborazione e la proposta di un progetto scientifico e didattico di eccellenza, che ha superato una selezione così vasta e severa per questa finale da primato.

COMUNICATI STAMPA: Il sole 24 ore  http://scuola24.ilsole24ore.com/art/scuola/2019-05-02/mad-for-science-ecco-8-licei-finalisti--205125.php?uuid=ABoVEktB

                                         Le scienze.it   http://www.lescienze.it/news/2019/05/06/news/mad_for_science_2019_finalisti-4394959/

                      Corriere della sera https://www.corriere.it/buone-notizie/cards/mad-for-science-ecco-otto-licei-italiani-finalisti-concorso/prima-edizione-nazionale_principale.shtml