Il sito web del Liceo "Battaglini" utilizza i cookie. Visitando il sito si autorizza l'impiego di cookie.

Liceo Scientifico di Stato 'Giuseppe Battaglini' - Taranto

IL NOSTRO ALLIEVO ALESSIO SPAGNOLETTI ALLA NORMALE DI PISA

Alessio_Spagnoletti.jpgProtagonista indiscusso delle Olimpiadi di Matematica fin dal 2015, quando frequentava il primo anno del Battaglini, il nostro allievo Alessio Spagnoletti ha coronato il suo sogno: studiare Matematica alla Scuola Normale di Pisa, superando una durissima selezione a livello nazionale. Da sempre fra i migliori studenti della nostra scuola, Alessio ha concluso il suo percorso liceale con un cento e lode più che meritato, vista tutta la sua storia.

E dopo il diploma di Maturità ha subito affrontato diverse prove molto più complesse per essere ammesso in una scuola universitaria di eccellenza: ha superato il test di amissione al Politecnico di Torino rientrando nel percorso “Giovani Talenti”, ha superato gli scritti per il Collegio Sant’Anna di Pisa, ma soprattutto è risultato tra i vincitori delle Borse di Studio alla Scuola Nomale Superiore di Pisa per la facoltà di Matematica. Quest’anno la Scuola ha messo a concorso 32 posti in totale, per tutte le facoltà scientifiche, di cui 11 per Matematica. Da ottobre Alessio comincerà una nuova avventura in una università tra le più riconosciute e apprezzate in Italia e all’estero e che forma i nostri giovani migliori.

Già dal 2016 Alessio è stato membro della squadra del Battaglini che è arrivata alla finalissima nazionale delle Olimpiadi di Matematica, e dal terzo anno in poi si è sempre classificato come singolarista alle gare nazionali, vincendo per ben tre volte una medaglia d’argento, continuando sempre a far parte della squadra nazionale. Per tre anni è anche riuscito a passare la selezione per lo stage senior, che raccoglie a Pisa i migliori concorrenti delle Olimpiadi al fine di selezionare la squadra italiana per le Olimpiadi Internazionali. Quest’anno si è qualificato anche per le gare nazionali delle Olimpiadi di Fisica e anche qui ha vinto una medaglia d’argento. È da considerare che, nonostante sia sempre stato una spanna sopra i suoi compagni, Alessio abbia continuato a mantenere modi semplici e affabili aiutando e spronando gli altri giovani a raggiungere risultati sempre migliori.

Tutto il Battaglini è lieto di poter considerare quanto le scelte formative operate nel tempo diano la possibilità a tanti giovani di esprimere le proprie passioni, di crescere dal punto di vista culturale ed umano, stimolandolo a mettersi in gioco e a puntare sempre più in alto, offrendo l’opportunità di dimostrare tutto il loro talento.