Il sito web del Liceo "Battaglini" utilizza i cookie. Visitando il sito si autorizza l'impiego di cookie.

Liceo Scientifico di Stato 'Giuseppe Battaglini' - Taranto

Elaborati finali PCTO 2019/20

 

 

   2 A - Giornalisti in prova

 ppt.jpg  3 B - Maricentadd tra il dire e il fare

 ppt.jpg  3 D - I can do

     3 F - Patrimonio locale tra scuola e lavoro

      3 I - MarTa

    4 B - Orientabatta

   4 E - Video

      4 F - Battaglini Buonasera

      4 M - Plastic free

 

Progetto Alternanza Scuola-lavoro “Le Green Technologies a scuola” (biennio 2014-2016)

Nell' a.s. 2014/2015 il nostro Liceo è stato autorizzato dall’USR della Puglia con D.D. n. 761 del 20.10.2014 a realizzare il secondo Progetto Alternanza Scuola lavoro di durata biennale che coinvolge la classe 4^ A dell’Istituto.
Il progetto prevede attivitĂ  di orientamento svolte a scuola da esperti o dai docenti nelle ore curriculari, visite aziendali, e percorsi in alternanza con tirocini formativi in azienda della durata di 90 ore complessive.
Nel corrente a.s. la scuola ha giĂ  realizzato attivitĂ  di sensibilizzazione e orientamento attraverso incontri con le aziende che si sono mostrate sensibili verso i bisogni formativi del sistema scolastico e disponibili a partecipare alla progettazione del percorso formativo.
Infatti la qualità della formazione è garantita dal sistema tutoriale messo a punto dalla scuola e dall’azienda, e dalla condivisione dell’intero processo formativo, dalla fase di progettazione e di attuazione a quella di verifica e di certificazione dei risultati.
Per la realizzazione del tirocinio formativo il Liceo Scientifico “G. Battaglini” ha stipulato una Convenzione con le Aziende impegnate nella produzione di energia a partire da fonti rinnovabili: la Comes S.p.a., l’Impresa Del Fiume Sp.A., la Selex S.p.A. di Taranto e la Serveco S.r.l. di Montemesola.
In occasione del seminario organizzato in data 1 febbraio 2015 la scuola ha ospitato, oltre al legale rappresentante dell’Azienda Serveco S.r.l., anche l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Taranto Avv. V. Vozza e la Vicepresidente di Confindustria giovani Dott.ssa Lucarella. Particolarmente rilevante è stato il contributo offerto dal Prof. Ing. Aime Lay Ekuakille, Docente Università del Salento che ha trattato il tema “Innovazione, tecnologia e tutela dell’ambiente”, sottolineando l’importanza di uno stretto collegamento tra scuola e mondo del lavoro.

Altro momento importante del percorso è stato l’incontro con l’esperta per l’orientamento Dott.ssa Liviana Muscato, dell’Openjobmetis, nota agenzia per il lavoro che opera su Taranto, che ha illustrato agli studenti coinvolti nel progetto le regole per la stesura di un curriculum vitae, e ha fornito utili consigli sulla gestione di un colloquio di lavoro.

 

Progetto Prevenzione e la Protezione dell'Ambiente

L’alternanza è una modalità di realizzazione della formazione del secondo ciclo introdotta dalla Riforma Moratti (art. 4 della legge 53/2003) e dal successivo Decreto legislativo n. 77/2005 sia nel sistema dei licei sia nel sistema dell’istruzione tecnica e professionale, per assicurare ai giovani, oltre alle conoscenze di base, l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.


A partire dall’a.s. 2012/2013 il nostro Liceo ha aderito al Progetto “Alternanza Scuola lavoro” promosso dall’USR della Puglia, un progetto curriculare di durata triennale che coinvolge un gruppo di alunni a partire dalla seconda classe ed ha lo scopo di collegare il percorso scolastico e formativo con il mondo del lavoro e della ricerca. L’esperienza di alternanza offre agli studenti modalità flessibili di apprendimento, che valorizzano e integrano sapere e saper fare e favoriscono l’orientamento e le scelte future.


Il modello proposto dall’art.4 della Legge 53/2003 segna una vera e propria svolta in tema di alternanza, nel senso che la pratica aziendale non è più aggiuntiva, bensì sostitutiva di una parte del curricolo scolastico ed il percorso formativo viene progettato congiuntamente dall’azienda e dall’istituzione scolastica, anche se quest’ultima conserva comunque un ruolo centrale nella gestione dell’intero percorso. Infatti la qualità della formazione è garantita dal sistema tutoriale messo a punto dalla scuola e dall’azienda, e dalla condivisione dell’intero processo formativo, dalla fase di progettazione e di attuazione a quella di verifica e di certificazione dei risultati.
Il progetto di alternanza scuola-lavoro mira alla realizzazione di due tipi di intervento:

  • di formazione, finalizzata all’arricchimento, al rinnovamento e all’integrazione dei curricula offerti dai percorsi di studio stabiliti dal MIUR, dall’USR della Puglia e dal POF del Liceo Scientifico “G. Battaglini” di Taranto, con l’acquisizione di competenze, abilitĂ  e conoscenze conseguibili mediante esperienze di alternanza scuola-lavoro in settori produttivi del territorio e mediante saperi aggiuntivi necessari ai fabbisogni innovativi del mercato del lavoro;
  • di corretto orientamento in uscita per gli studi universitari, anticipando l’esperienza lavorativa nei luoghi di lavoro e creando rapporti di collaborazione e sinergie tra l’ente scolastico, e le realtĂ  produttive e di servizi del territorio.
    Il progetto si realizza attraverso attivitĂ  di orientamento svolte in classe dai docenti nelle ore curriculari, visite aziendali, percorsi in alternanza con tirocini formativi in azienda della durata di 100 ore annue.


L’azienda che ha accolto la nostra richiesta di stipulare una convenzione per la realizzazione del progetto è l’Arpa Puglia, Dipartimento di Taranto, l’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell'Ambiente, che opera per la salvaguardia delle condizioni ambientali soprattutto in relazione alla tutela della salute dei cittadini e della collettività.


Gli alunni coinvolti nel progetto hanno già svolto una parte dell’esperienza in azienda e nel corrente anno scolastico si accingono a completare il percorso di alternanza, inseriti nei diversi settori di attività svolta da Arpa Puglia, come:

  1. il controllo e l’analisi delle emissioni e della qualità dell'aria,
  2. il controllo e l’analisi delle acque,
  3. l’attività di monitoraggio dell’inquinamento delle acque e del suolo,
  4. lo studio, la ricerca e il controllo sugli agenti fisici (es. monitoraggio e controllo dell’inquinamento acustico).

Anche quest’anno sono seguiti da personale esperto che li guida nell’osservazione, nella ricerca e nell’utilizzo di alcuni strumenti di laboratorio grazie alla disponibilità e all’impegno congiunto dei docenti e dei tutor aziendali al termine del percorso i ragazzi conseguiranno una certificazione delle conoscenze, abilità e competenze acquisite in un contesto lavorativo coerente con l’indirizzo di studi del Liceo.