Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 

Sabato 4 giugno alle ore 10.30 nella Sala Conferenze in Corso Umberto I, 106, alla presenza dell’Europarlamentare dott.ssa Chiara Maria Gemma, Membro Commissione Sviluppo regionale, Cultura e Istruzione, gli alunni della classe 4L, coordinati dalla prof.ssa Maria Grazia Cuppone, Referente del progetto EPAS, presenteranno la conferenza “EuropUs!” , in qualità di Junior Ambassadors del Parlamento Europeo.

Tale evento celebrerà la Festa dell’Europa 2022 e sarà occasione per formalizzare ufficialmente l'inserimento del liceo scientifico “G. Battaglini”, presieduto dalla prof.ssa Patrizia Arzeni, quale Senior Ambassador, nell'elenco delle Scuole Ambasciatrici del Parlamento Europeo e anche sul sito web del Parlamento europeo dedicato al Programma, essendone stata accolta la candidatura tra le scuole selezionate su tutto il territorio nazionale dall’Ufficio del Parlamento europeo in Italia. Spetterà ai giovani Ambasciatori il compito di illustrare gli steps delle tematiche di Educazione civica nell'ambito della Next Generation EU approfondite nell’anno scolastico attraverso un loro speciale storytelling, lo sharing degli elaborati digitali realizzati e l’applicazione di attività di Gamification con interactive games sui punti cardine dell'Unione europea oltre ad una virtual chain di esperienze e testimonianze. Le postazioni telematiche di tutte le classi liceali vedranno la partecipazione della numerosa popolazione studentesca del Battaglini … i protagonisti di ESSERE EUROPA in una comunità di persone attive che promuove la partecipazione democratica nell'Unione europea, creando un canale di comunicazione in modo concreto per tenere viva l’esperienza con le istituzioni europee, col Parlamento in particolare e promuovere valori e identità europea. Sarà una delle Best practices con cui la scuola, celebrando la Festa dell'Europa 2022, intende ricostruire in maniera interattiva il processo di integrazione europea, il funzionamento, le istituzioni, focalizzandosi sul Parlamento europeo, le opportunità per i cittadini e gli studenti, nell’Anno Europeo dei Giovani 2022, annoverandosi nella “Comunità educante” che s’incontra e, con i giovani, cresce insieme, giacché, riportando le parole del commiato ex Presidente del Parlamento europeo David Sassoli: “Dobbiamo fermamente desiderare che questo modello di democrazia, di libertà e di prosperità si diffonda, che attiri, che faccia sognare e non solo i nostri stessi concittadini europei, ma anche al di là delle nostre frontiere”. Gli alunni rifletteranno con maturità e consapevolezza sui principi fondanti della nostra identità: la pace tra le nazioni, la libertà di pensiero, il rispetto delle persone, la tutela delle diversità ed esprimeranno quello spirito europeo, quel senso comune europeo di cui i 27 Paesi membri ne fanno una risorsa e di cui possiamo e dobbiamo avvalerci per l’educazione alla libertà.

Torna all'inizio del contenuto