Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 

Speech e Q&A con l’ing. Giuseppe Cataldo… dalla NASA al Battaglini!

Promessa mantenuta! Al termine dell’emozionante videoconferenza in collegamento streaming da Washington che l’ing. Giuseppe Cataldo aveva condiviso, a gennaio 2022, con gli alunni del triennio e della seconda classe del liceo quadriennale, nell’ambito degli Orientation Stages per i Percorsi per le Competenza Trasversali e per l’Orientamento, il Dirigente Scolastico, la prof.ssa Patrizia Arzeni, aveva salutato lo scienziato di origini lizzanesi con un invito “in presenza”.

Se il sogno di lavorare alla NASA si è realizzato per l’ingegnere, che è Capo di missione & Direttore della modellistica per la protezione planetaria (Mars Sample Return) presso il Centro di volo spaziale Goddard della NASA, Washington, DC, e Ricercatore dell’équipe che ha lavorato per la realizzazione del telescopio spaziale “James Webb Space Telescope”, così è stato anche il desiderio degli alunni del liceo Battaglini. Lo scienziato ha inserito la nostra scuola come tappa della sua tournée di ricerca europea! Nella più viva gratitudine, il 26 settembre, nell’Aula Magna della sede S.V.T.A.M, il relatore più che speciale, addirittura “aerospaziale”, è stato proprio l’ingegnere che ha messo la sua firma su uno dei progetti più ambiziosi dell’agenzia americana, ovvero il James Webb Space Telescope. Grande quanto un campo da tennis, il successore di Hubble è la più sofisticata “macchina del tempo” mai concepita prima d’ora. L’attività di Orientation Stage, coordinata dalla prof.ssa Maria Grazia Cuppone, è stata l’occasione per illustrare le azioni di ricerca che Cataldo svolge nella sua brillante carriera professionale oltreoceano, regalando un punto di osservazione dell’universo davvero unico, attraverso il telescopio spaziale James Webb, e per condividere con gli alunni uno spazio dedicato alle domande, anche in lingua inglese, dando loro un’ ulteriore possibilità di crescita culturale e personale. “Il suo intervento” – ha sottolineato la Preside Arzeni – “si è rivelato estremamente efficace nell’incoraggiare gli allievi a perseguire quei nobili obiettivi che, frequentando con impegno un Liceo come il nostro, è possibile raggiungere a beneficio di tutta la società e a soddisfazione del proprio merito personale”. Gli alunni hanno, infatti, animato, da protagonisti, il dialogo educativo-didattico, apportando propri contributi con curiosità personali, studi di scienze spaziali condotti e ricerche effettuate in classe per vivere insieme all’illustre ospite una autentica lezione CLIL, dalla valenza interdisciplinare e dalle declinazioni di tematiche trasversali . Al termine del seminario, l’attività di Orientation Stage è continuata con il personale della Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare di Taranto, nella persona del Comandante, il Colonnello Claudio Castellano, e del Maggiore Francesco Fanigliulo, suggellando, così, lo stretto connubio tra l’Istituzione scolastica ed il territorio che trova nella Scuola Volontari Aeronautica Militare di Taranto un polo formativo di eccellenza nella carriera professionale dei giovani.

Torna all'inizio del contenuto