Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 

È dal 2014 che il Liceo Scientifico “Battaglini” di Taranto svetta al primo posto nella graduatoria Eduscopio delle scuole ad indirizzo scientifico di Taranto e provincia.

Puntuale, come ogni anno, arriva a novembre la “pagella” delle scuole secondarie di secondo grado. Sì, anche le scuole hanno i loro “voti”! È recentissima la pubblicazione della graduatoria della nuova edizione di Eduscopio 2022/2023. Il gruppo di lavoro della Fondazione Agnelli ha analizzato i dati di circa 1.289.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (2016/17 - 2017/18 - 2018/19) in quasi 7.700 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie. Il Battaglini detiene il primato di migliore scuola ad indirizzo scientifico nel raggio di 10 km, 20 km e 30 km: una lusinghiera attestazione di conferma che dura ormai da otto anni porta in pole position il Liceo Scientifico, guidato dalla dott.ssa Patrizia Arzeni. Ma come funziona questa valutazione? L’idea di fondo del progetto Eduscopio è quella di valutare gli esiti successivi della formazione secondaria - i risultati universitari e lavorativi dei diplomati di ogni scuola - per trarne delle indicazioni di qualità sull’offerta formativa delle scuole da cui essi provengono. Si tratta di misurare, con criteri oggettivi, quale effettiva riuscita conseguono gli studenti di una scuola superiore all’Università e/o nel mondo del lavoro, dopo la maturità. Eduscopio si avvale dei dati amministrativi relativi alle carriere universitarie e lavorative dei singoli diplomati raccolti dai Ministeri competenti. A partire da queste informazioni vengono costruiti degli indicatori rigorosi, ma allo stesso tempo comprensibili a tutti, che consentono di comparare le scuole in base ai risultati raggiunti dai propri diplomati. Gli indicatori per i percorsi universitari dei diplomati, sono il numero degli agli esami sostenuti, i crediti acquisiti e i voti ottenuti dagli studenti al primo anno di università (quello maggiormente influenzato dallo studio svolto durante gli anni della scuola secondaria). Questi dati riflettono la qualità delle “basi” formative, la bontà del metodo di studio e l’utilità dei suggerimenti orientativi acquisiti nelle scuole di provenienza. In altre parole, i risultati universitari permettono di formulare un giudizio sulla qualità delle scuole secondarie superiori sulla base di informazioni che provengono da enti - gli atenei - che sono “terzi” rispetto alle scuole stesse, cioè imparziali, ma al tempo stesso molto interessati alla qualità delle competenze e delle conoscenze degli studenti. Tra le missioni fondamentali dell’istruzione secondaria di secondo grado vi è appunto quella di creare le condizioni per le quali gli studenti possano intraprendere con successo il passo successivo nelle proprie traiettorie di vita. Per molte ragazze e molti ragazzi il passo successivo al diploma è l’accesso ai corsi universitari oppure orientarsi verso l’ingresso nel modo del lavoro. È proprio quando ci si trova davanti alla complessità di un esame universitario o di un incarico da svolgere sul lavoro che ci si rende conto del reale valore dell’istruzione ricevuta a scuola. Tutto questo la comunità educante del Battaglini lo sa! È così che il nostro Liceo continua a distinguersi per l’efficacia e la qualità degli apprendimenti, per l’efficienza delle azioni metodologiche didattiche, sociali e culturali che operosamente sceglie ogni giorno, con l’intento di mettere sempre a disposizione delle ragazze e dei ragazzi la migliore offerta formativa possibile. Non è solo questione di quantità… Meritare il futuro è la nostra più grande ambizione. Ma per meritarselo occorre non smettere mai di imparare. Il primato del Battaglini dipende così dalla costante e accurata verifica comune delle scelte formative che facciamo. La graduatoria Eduscopio dei prossimi anni registrerà tra l’altro – per la prima volta - i futuri esiti dei primi studenti maturati nell’anno scolastico 2019/2020 del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate. Impareremo anche da questo. Perché il futuro che vogliamo meritare sono i nostri stessi giovani che vanno, con certezza e fiducia, incontro alla vita!

 

Vai alla graduatoria >>

Torna all'inizio del contenuto