Il sito web del Liceo "Battaglini" utilizza i cookie. Visitando il sito si autorizza l'impiego di cookie.

Liceo Scientifico di Stato 'Giuseppe Battaglini' - Taranto

Auguri di buona Pasqua 2020

images.jpgCarissimi,

‚ÄúDi che √® mancanza questa mancanza, / cuore, / che a un tratto ne / sei pieno?‚ÄĚ, scrive il poeta Mario Luzi.

Nella nostra vita di ogni giorno ci siamo, per molto tempo, affannati in mille cose, di impegno in impegno, tra la scuola, il tempo libero, gli incontri‚Ķ Eppure, quando meno ce lo aspettavamo, improvvisamente, il cuore faceva sentire la sua voce: ‚ÄúAncora manca qualcosa‚ÄĚ. Anche quando riuscivamo a spuntare la check-list delle cose che ci eravamo prefissati di fare e sembrava esserci tutto, mancava ancora qualcosa. Chi di noi non ha mai fatto questa esperienza?

Ora che le nostre giornate scorrono tutte uguali nella ‚Äúprotezione obbligata‚ÄĚ delle mura domestiche a causa della ‚Äúemergenza coronavirus‚ÄĚ, questo senso di privazione sembra ancor pi√Ļ forte: siamo lontani dalla scuola, dai tanti impegni, da tante persone che vorremmo vedere e per le quali, anche, ci preoccupiamo‚Ķ I dettagli banali dell‚Äôesistenza si rivelano gli unici fatti importanti delle nostre vite: schegge di straordinaria normalit√† in una fase storica di straordinariet√† ormai normale - una quotidianit√† domestica nella quale in ogni momento rischiamo di ‚Äúlasciarci andare‚ÄĚ.

La nostra comunit√† scolastica ha anche reagito a questa lentezza: abbiamo continuato con convinzione a ‚Äúvivere la scuola‚ÄĚ con tutti i suoi valori umani, educativi e formativi.

Grazie alle nuove tecnologie dell‚Äôinformazione della comunicazione, la didattica a distanza che abbiamo avviato nel nostro Liceo ci ha aiutato a rispettare scadenze quotidiane, ad ampliare conoscenze, a scoprire e sviluppare nuove competenze e abilit√†, a tenerci ancora vicini e a connetterci alla pi√Ļ ampia difficile realt√† che stiamo vivendo senza soccombere. In queste settimane abbiamo visto tanti tra noi che si sono resi protagonisti eccezionali di riscossa e a tutti va la mia pi√Ļ profonda riconoscenza.

Ma occorre una speranza che supera anche le nostre capacità e i nostri tentativi…

Vi auguro che la sorprendente Santa Pasqua di questo 2020 possa essere per tutti voi, per tutti noi, per le nostre famiglie, la nostra città e il nostro Paese, la sorgente sicura di questa speranza, di questa vittoria della vita su tutti i nostri limiti e le nostre inevitabili fragilità.

La resurrezione di Ges√Ļ possa essere il vero, grande e misterioso imprevisto che ancora ci manca per poter guardare al futuro con rinnovata fiducia, in attesa di tornare ad una normalit√† carica di pi√Ļ matura consapevolezza e di responsabile impegno - perch√© la scuola, i nostri giovani, la vita crescano e vadano avanti‚Ķ

Buona Pasqua!

                                                                                                                                                                                       DS Patrizia Arzeni